Browsing "Filosofiamo"

Giornata della Memoria: riflessioni.

Giornata della Memoria: riflessioni

A cura di Serena Di Pede

Classe Quarta C – Liceo delle Scienze Umane

:::

Se questo è un uomo

 Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
che muore per un si o per un no.
Considerate se questa è una donna,
senza capelli e senza nome
senza più forza di ricordare
vuoti gli occhi e freddo il grembo
come una rana d’inverno.
Meditate che questo è stato:
vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
stando in casa andando per via,
coricandovi, alzandovi.
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
la malattia vi impedisca,
i vostri nati torcano il viso da voi.

(Primo Levi)

 :::

Articolo 13 – Costituzione della Repubblica italiana “La libertà personale è inviolabile”

La nostra Carta costituzionale (documento straordinario e lungimirante) è esplicita su questo argomento: essa non ammette la limitazione della libertà personale ed al riguardo chiarisce che “[…] è punita ogni violenza fisica e morale sulle persone […]”.

Un padre e grande maestro della Costituzione, Piero Calamandrei, definì questo documento una Carta che “guarda al futuro” proprio perché prevede un Paese senza ingiustizia, in cui tutti i cittadini hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri.

Read more »

“La musica in Arthur Schopenhauer” a cura di Fabrizio Miozzi

“La musica in Arthur Schopenhauer

Approfondimento in Filosofia a cura di Fabrizio Miozzi

Classe 5/A – Anno scolastico 2013/2014 – Liceo Statale “G. Carducci”

Arthur Schopenhauer è un filosofo dell’ottocento, che mi ha profondamente interessato, nonostante che il suo orientamento sia segnato profondamente dal pessimismo. Ho constatato che, tra i molteplici temi a cui si è rivolta la sua riflessione speculativa, nei suoi scritti egli ha esaminato anche quello dell’importanza della musica, a me molto caro.

Read more »

25 marzo 2014 - APPUNTI, Filosofiamo    No Comments

Attualità della Filosofia di Blaise Pascal

Il grande scienziato Blaise Pascal nacque nel1623 inFrancia da una famiglia benestante e poté compiere buoni studi. Trascorse la giovinezza a divertirsi in maniera dissoluta e nel 1654 avvenne la sua conversione religiosa, impressionato anche dal fatto che la sorella era diventata suora. Pascal fu un ragazzo prodigio in matematica. Egli manifestò precocemente il suo sorprendente ingegno, scrivendo un saggio sulle coniche e costruendo una macchina calcolatrice (la pascalina). Successivamente scrisse tutta una serie di trattati sul vuoto e sull’espansione dei gas. Dal 1654 iniziò a nutrire una fede forte, seguendo il Giansenismo. Difese i giansenisti dalle accuse dei gesuiti attraverso le sue famose “Lettere provinciali”, con le quali attaccòla Chiesae il lassismo dei gesuiti, perché danneggiavano il cattolicesimo. Alla morte di Pascal nel 1662 gli amici raccolsero le sue riflessioni e le pubblicarono in un’opera intitolata “Pensieri”.

Read more »

25 marzo 2014 - APPUNTI, Filosofiamo    No Comments

Perchè Cartesio va alla ricerca di un metodo in Filosofia

Cartesio ritiene che tutti gli uomini, in quanto dotati di “buon senso” (cioè di una ragione comune ed universale), possano ricercare la verità in ogni campo del sapere, purchè usino un adeguato metodo d’indagine. Tale metodo, per lui, è analogo a quello della matematica, perché basato su un procedimento rigoroso e sulla semplicità degli oggetti di conoscenza.

Read more »

Pagine:«12345678»