Prof. Alfio Profeti – Struttura e funzione del Sistema Nervoso

“Struttura e funzione del Sistema Nervoso”

(Uno schema orientativo)

Prof. Alfio Profeti

Che cos’è il Sistema Nervoso:

Il Sistema Nervoso è l’organo centrale del corpo umano, che coordina e che regola la vita vegetativa, psichica e di relazione con il mondo esterno nonché l’azione delle varie parti dell’organismo. Infatti il Sistema Nervoso è la sede del corpo umano, che, raccogliendo le informazioni, le elabora e le trasmette a tutte le parti dell’organismo.

Esso riceve gli stimoli dall’ambiente esterno e da quello interno e provoca rapide risposte motorie, sensitive e psichiche. Per questo il Sistema Nervoso è un sistema di regolazione delle funzioni corporee ed offre un suo specifico contributo rispetto alla funzione svolta dal sistema endocrino e da quello immunitario. Generalmente questi tre sistemi stanno in equilibro tra loro, in quanto essi lavorano sinergicamente uno in funzione dell’altro.

Che cos’è il Neurone:

Il neurone è l’unità cellulare che costituisce il tessuto nervoso, il quale concorre alla formazione del Sistema Nervoso. Il neurone è specializzato nella conduzione dell’”impulso” (attività che rende possibile tutte le altre funzioni del Sistema).

In virtù delle sue speciali proprietà fisiologiche e chimiche è in grado, attraverso ramificazioni nervose (chiamate “dendriti”), di ricevere, integrare e trasmettere impulsi nervosi, nonchè di produrre sostanze denominate neurosecreti. Infatti, nel soma (corpo del neurone), queste informazioni si trasformano in impulsi elettrochimici, che vengono trasmessi agli altri neuroni attraverso un lungo filamento: l’”assone”.

L’organizzazione di questo complesso sistema è tale che ogni cellula nervosa può stabilire relazioni con numerosi altri neuroni, formando degli insiemi che costituiscono vie e centri nervosi. Ciascun neurone è in grado di selezionare e valutare le informazioni provenienti da un gran numero di altri neuroni e distribuire il messaggio ricevuto ad altri ancora, attraverso le “sinapsi”, che costituiscono il punto di connessione tra due neuroni. Si crea così una vasta e complessa rete di collegamenti neuronali, potenzialmente infiniti, che è alla base delle enormi capacità del cervello umano e della sua duttilità.

Che cosa sono i Neurotrasmettitori:

Alcune sostanze chimiche, dette “Neurotrasmettitori”, si liberano a livello delle sinapsi ed intensificano il potenziale elettrico, proprio di ogni neurone. In quanto sostanze chimiche, i neurotrasmettitori sono molecole simili agli amminoacidi delle proteine, che favoriscono oppure ostacolano il passaggio di un impulso attraverso le sinapsi. Nel primo caso si tratta di “sinapsi eccitatrici”; invece, quando l’emissione di un impulso viene disturbata, si parla di “sinapsi inibitrici”.

L’organizzazione del Sistema Nervoso:

Gli stimoli che l’essere umano riceve dall’ambiente, attraverso gli organi di senso, vengono trasformati in impulsi elettrochimici e viaggiano lungo le vie periferiche o fibre afferenti fino al cervello, che elabora i dati in arrivo. Attraverso un complesso meccanismo neuronale, risponde trasmettendo ordini di movimento alla muscolatura tramite le fibre nervose efferenti.

Il sistema nervoso puo’ essere suddiviso in “sistemi”, che sono connessi fra loro e che lavorano insieme.

Partizione del Sistema Nervoso

Il Sistema Nervoso e’ suddiviso in due grandi sistemi:

1) Sistema Nervoso Centrale (“SNC” – che comprende l’encefalo e il midollo spinale, contenuti rispettivamente nella scatola cranica e nella colonna vertebrale);

2) Sistema Nervoso Periferico (“SNP” – che comprende la vasta rete di nervi, che connette il Sistema Nervoso Centrale con tutte le altre parti del corpo).

Sistema Nervoso Centrale:

Il Sistema Nervoso Centrale e’ suddiviso in due parti principali: il cervello ed il midollo spinale.

Il cervello, nell’uomo adulto, pesa mediamente da1,3 a1,4 Kg. Il cervello contiene circa 100 bilioni di cellule nervose (neuroni) e trilioni di “cellule di supporto. Il cervello, che controlla e coordina tutte le funzioni organiche del corpo umano, è la struttura più complessa di tutto ciò che compone l’universo vivente.

Il midollo spinale e’ lungo circa43 cm nella donna adulta e45 cmnell’uomo adulto e pesa circa 35-40 g.

La colonna vertebrale, la serie di ossa (ossa della schiena) che ospita il midollo spinale, e’ lunga circa70 cm, cosi’ che il midollo spinale e’ molto piu’ corto della colonna vertebrale.

Sistema Nervoso Periferico:

Il Sistema Nervoso Periferico si suddivide in due parti principali: il Sistema Nervoso Somatico e il Sistema Nervoso Autonomo, nel quale ultimo troviamo anche il Sistema Nervoso Enterico.

1.     Il Sistema Nervoso Somatico:

Il Sistema Nervoso Somatico e’ costituito da fibre nervose periferiche che inviano informazioni sensitive al Sistema Nervoso Centrale E da fibre nervose motorie che si portano ai muscoli scheletrici, controllando così i movimenti volontari e le fibre nervose sensitive che inviano gli stimoli dai recettori sensoriali al midollo spinale ed all’encefalo, il quale provvede ad elaborare le informazioni ed a fornire la successiva risposta.

2. Sistema Nervoso Autonomo (SNA) o Sistema Nervoso Vegetativo (SNV):

Il Sistema Nervoso Vegetativo (detto anche Sistema Nervoso Autonomo o Viscerale) è quell’insieme di cellule e fibre che innervano gli organi interni e le ghiandole, controllando le cosiddette funzioni vegetative, che sono al di fuori del controllo volontario e per questo viene definito anche Sistema Autonomo Involontario. Il Sistema Nervoso Autonomo e’ suddiviso in tre parti: l’ortosimpatico (o simpatico), il parasimpatico e l’enterico. Il Sistema Nervoso Autonomo ha la funzione di controllare la muscolatura liscia dei visceri (cioè degli organi interni) e le ghiandole. Il Sistema Nervoso Autonomo equilibra le attività involontarie dell’organismo umano, attività che normalmente si svolgono al di sotto del livello di coscienza (ad es. il battito cardiaco, la circolazione sanguigna, la digestione, la respirazione), attraverso il controllo della muscolatura liscia degli organi interni. La sua funzione è quella di mantenere la stabilità dell’ambiente interno. Noi siamo consapevoli del funzionamento di tale sistema solo nei momenti di forte emozione.

Il Sistema Simpatico:

Il Sistema Simpatico e quello Parasimpatico agiscono in maniera antagonista ed in perfetta sincronia. Il Sistema Simpatico, i cui nuclei si trovano nel midollo toracico e lombare mentre i gangli sono posizionati ai lati della colonna vertebrale, movimenta le risorse del corpo nelle situazioni di eccitazione emotiva o di stress, preparando l’organismo all’azione ed attivando diversi organi e ghiandole. Ad es. accelera il battito cardiaco, aumenta la pressione, dilata i bronchi, inibisce l’apparato digerente ed innalza la produzione di adrenalina (reazione di attacco o fuga).

Il Sistema Parasimpatico:

Il Sistema Parasimpatico, i cui nuclei sono localizzati nel tronco encefalico e nella parte sacrale del midollo spinale, produce gli effetti opposti (ad es. rallenta il battito cardiaco, facilita la digestione e le altre attività), preparando l’organismo allo stato di quiete. Pertanto, nelle situazioni in cui occorre un dispendio di energie, prevale il Sistema Simpatico; mentre nei momenti in cui è necessario un recupero di energie, governa maggiormente il Sistema Parasimpatico. Il Simpatico ed il Parasimpatico agiscono anche sui nuclei del sistema limbico, l’antico cervello emozionale, e sono attivi non solo nello stato di veglia ma anche nella fase del sonno e del sogno. Il sistema limbico è l’area del cervello che facilita a conservare l’omeostasi, ossia un ambiente costante nel corpo. I meccanismi omeostatici, localizzati nel sistema limbico, regolano funzioni come:

    • il mantenimento della temperatura corporea;
    • la pressione arteriosa;
    • il ritmo cardiaco;
    • il livello di zuccheri nel sangue.

 

Il Sistema Nervoso Enterico:

Il Sistema Nervoso Enterico e’ la terza suddivisione del sistema nervoso autonomo.

Il sistema nervoso enterico è un intrigo di fibre nervose che innerva i visceri (tratto gastrointestinale, pancreas, cistifellea). Esso agisce in maniera indipendente, ma viene regolato dal Sistema Nervoso Simpatico e Parasimpatico.

 

SCARICA ARTICOLO NELLA VERSIONE PDF

Comments are closed.